TWIT1TWIT2
FACE1FACE2


INFO@SALVOTORRISI.COM


SENATORETORRISISENATO
SALVO TORRISI

Senatore della Repubblica 
NEWS
ULTIME 10 NEWS
SALVATORETORRISINEWSSALVATORETORRISINEWS2
05/01/2014, 12:41





 3.1.2014
PATERNO’ – Già dai primissimi giorni della protesta il mondo politico pare si sia destato dal sonno che ha caratterizzato gli ultimi due anni in merito alla vicenda dell’ospedale SS.



3.1.2014
PATERNO’ – Già dai primissimi giorni della protesta il mondo politico pare si sia destato dal sonno che ha caratterizzato gli ultimi due anni in merito alla vicenda dell’ospedale SS. Salvatore di Paternò. In pochi giorni le dichiarazioni di solidarietà e i buoni propositi al mantenimento della struttura sanitaria paternese sono arrivate da diversi schieramenti. In primis il primo cittadino Mauro Mangano che sulla vicenda ha dichiarato: “Sono qui, insieme ai cittadini, per manifestare la nostra volontà di dire no ad un ridimensionamento che penalizzi fortemente il SS. Salvatore. Già il 7 Gennaio terremo un’importante riunione con il Commissario dell’Asp, Dott. Sirna, per delineare la nostra proposta da presentare alla Commissione Regionale Sanità dell’Ars. Ma prima di metterci al lavoro – continua Mangano – abbiamo bisogno di dati certi sui quali elaborare il piano, per questo ho chiesto un incontro urgente al Coordinatore Sanitario del Distretto Ospedaliero Ct2, dott. Salvo Cali, da tenersi insieme ai rappresentanti sindacali e ai primari dei reparti. È fondamentale – conclude Mangano - mettere in campo una proposta sul piano sanitario regionale che rispetti e valorizzi le potenzialità del nostro ospedale e guardi innanzitutto ai bisogni dei cittadini». E proprio oggi si è svolto un incontro con i dirigenti sanitari del nosocomio paternese. All’incontro ha preso parte anche il Senatore Salvo Torrisi (NCD) che già nello scorso dicembre si è prodigato al mantenimento dei ricoveri nel reparto di ginecologia e ostretricia, con il risultato che la paventata cessazione delle nascite all’ospedale di Paternò al momento è rimandata. Tanti i presenti davanti l’ospedale, l’associazione APAS Paternò, la Pro Loco, Sbandieratori Vecchia Gancia, Dart Club e l’associazione Città Viva con a capo la sua presidente Grazia Scavo che in un video messaggio già pubblicato sulla pagina Facebook dalla nostra testata (https://www.facebook.com/lindipendente?ref=hl) ha invitato tutta la città a prendere parte alla difesa di quel diritto alla salute e al mantenimento dell’ospedale necessario per una comunità come quella paternese e dei comuni limitrofi. Disponibilità anche dal deputato Marco Forzese che ha dichiarato: “”Siamo pronti ad incontrare la cittadinanza e ad accogliere le richieste del comitato e di tutte le associazioni che stanno portando avanti la loro battaglia contro il depotenziamento dell’ospedale paternese. Invitiamo i rappresentanti dei gruppi coinvolti a presentare le loro istanze in un incontro con i deputati dei Democratici Riformisti, anche componenti della Commissione Sanità. Come già affermato, vogliamo che le esigenze territoriali prevalgano su quelle prettamente burocratiche”. Oggi si uniscono al coro a favore dell’ospedale di Paternò i deputati regionali Nello Musumeci e Gino Ioppolo i quali dichiarano: ““Perfino superfluo potrebbe apparire il confermare una posizione già da tempo da noi assunta a difesa del diritto di Paternò di vedere garantito e potenziato il proprio ospedale – dichiarano i deputati Gino Ioppolo e Nello Musumeci -. Il largo bacino di utenza, la centralità di Paternò e la sua lunga tradizione, militano in favore del mantenimento e potenziamento dell’importante struttura sanitaria. Pur non essendoci in questo momento il Piano di riordino della rete ospedaliera, consegnato ma subito ritirato dal governo Crocetta per gli evidenti errori che conteneva, non possiamo che assicurare – hanno aggiunto Ioppolo e Musumeci- il più fermo intervento in Commissione Sanità e in Aula contro lo scellerato disegno di depotenziare la sanità nella provincia di Catania, di fatto creando cittadini di serie A e cittadini di serie B. Esprimiamo quindi la piena solidarietà al comitato spontaneo dei cittadini, che ha ragioni da vendere”. Davanti l’ospedale non è mancato il via vai di personalità politiche questa mattina insieme alle associazioni di volontariato hanno preso parte al presidio l’assessore Alessandro Cavallaro, il consigliere Ezio Messina, Antonello Sinatra, Nino Naso, Orazio Lopis, Michele Milazzo, il nostro editore Ludovico Lizzio ed il giornalista Anthony Distefano. ©RIPRODUZIONE RISERVATA
http://www.lindipendentenews.it/?p=1915


1
Inserisci un titolo
Inserisci un sottotitolo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
LINK UTILI
VISITA-IL-CANALEVISITAILCANALE2
SENATOREPUBBLICA1SENATOREPUBBLICA2
OPENPARLAMENTOOPENPARLAMENTO2
CAMERA-DEPUTATI1CAMERA-DEPUTATI2
COPYRIGHT TO SALVO TORRISI
INFO@SALVOTORRISI.IT
Create a website